Retroedicola videoludica editore

Progetto Iskandar è un’etichetta di Retroedicola Videoludica Editore, nasce per affiancare l’attività dell’Associazione RetroEdicola Videoludica nella diffusione e conservazione della cultura pop(olare), sviluppando una linea editoriale propria di pubblicazioni e testi, che comprende romanzi e raccolte di racconti inediti, saggi e la rivista “Diario BIT”.

La rivista ufficiale di Retroedicola Videoludica Editore

Get Ready. Go!
Preordina ora!
Get Ready Go! logo

Il mondo dei videogiochi è il posto più interessante dell’universo dei vostri figli, una calamita che esercita su di loro un’attrazione continua, sempre più forte crescendo. Un potente richiamo, che potrebbe non esaurirsi nemmeno al termine dell’adolescenza. La vigilanza implica la conoscenza, e questa è lo scopo di “Get Ready. Go!”. Scritto da genitori videogiocatori, questo libro viene in soccorso a coloro che non sono mai stati videogiocatori o che lo sono stati tanti anni fa.

Vide-Giochi 1
ordina il Primo Volume!
Logo Videogiochi
Persone, Giochi e Compagnie che Fecero la Storia dei Videogiochi

Da Pong a Silent Hill, dall’Atari 2600 al Dreamcast, dalle origini al 1999, VIDEO-GIOCHI racconta la storia del videogioco in un modo nuovo, con un’attenzione speciale alle persone, alle idee, all’inventiva e alla costante influenza che ogni sviluppatore ha subito e ha a sua volta apportato all’industria dei videogiochi. 

BLOG

0
LIBRI PUBBLICATI
0
MONOGRAFICI PUBBLICATI
0
RIVISTE PUBBLICATE
0
ANNI DI SCRITTURA

ABOUT AUTHORS

Gianlorenzo Barollo: Accadde a Milano nell’anno dell’Odissea di Kubrick. È un ragazzo in grigio, poco monolitico, folgorato dai mondi di Wells e Go Nagai. Varcò la linea d’ombra con Poe, Bowie e Ballard, naviga il salato presente preferibilmente in alte gradazioni.

Alessandro Arsuffi: classe 1984, diplomato in lingue e cresciuto con i vecchi giochi per Master System e in compagnia dei demoni di Doom, è un appassionato di scienza e di storia antica, ma soprattutto di fantascienza (qualcuno ha detto DOCTOR WHO?).

Pablo Miguel Magnani: è un alter ego professionale attratto dall’amatorialità e gran cultore del perseverare nell’errore che ci fa umani. Per pochi ma belli è noto come autore del bestial seller “I pensierini di Mosè” e di “Triscaidecafobia”.

Simon Larocca: nato ad Asti nel 1981, studia al Dams di Torino laureandosi in Cinema abbracciando due passioni seminali germogliate negli anni Novanta: la storia del cinema e la scrittura. Temprato dalle lezioni dei grandi del cinema mondiale e affascinato dall’Oriente e le arti marziali zen di genere, affronta ogni sfida creativa spaziando con i suoi racconti su ogni fronte, convinto che “non esistono generi e gabbie, ma solamente storie che meritano di essere raccontate”.

Giuseppe Ferri: classe 1959 da sempre appassionato lettore di SF, unico genere letterario in grado di unire materia umanistica a 297 quella scientifica senza annoiare. Ama leggere più che scrivere e questo è il motivo della sua scarsa produzione. Attualmente, dopo 42 anni e 10 mesi di contributi finalmente in pensione, ma continua ad avere lo sguardo sul futuro.